Cerca
martedì 18 dicembre 2018 ..:: tecniche ::.. Registrazione  Login
 Tecniche Riduci

  
 Tecnica del "SANDWICH" Riduci

Costruzione oggetti in bottiglia con la “ nuova tecnica”.    Il sandwich è fondamentale nella “nuova tecnica”, infatti ci permette di inserire e costruire oggetti all’interno di un contenitore di vetro aventi un diametro superiore al diametro interno del collo del medesimo. Regola semplice ed importantissima è che gli elementi grezzi che compongono l’oggetto devono avere dimensioni tali da passare attraverso il collo del contenitore. Cominciamo col costruire il nostro blocco con tutti gli elementi occorrenti per il nostro oggetto (conviene sempre farlo un pochino più grande) incollandoli a strati sfalsati fra loro e frapponendo uno strato di carta .Fare attenzione ad incollare gli elementi solo sotto ,cioè sulla carta e non di fianco fra di loro (fig.01).

Ad asciugatura avvenuta il nostro blocco potrà essere forato , piallato, fresato , tornito ecc. senza smontarsi , permettendoci di realizzare l’ oggetto da inserire nella bottiglia ( fig. 02-03-04 ).

Quando l’ oggetto è ultimato si prosegue con lo smontaggio cominciando dallo strato superiore, prima però pratichiamo dei fori per l’inserimento dei piolini ( fig. 05).

I fori devono attraversare tutto il listello dello strato superiore e finire in quello sottostante per almeno 3 mm. di profondità,dopodiché separiamo i listelli del primo strato bagnando con dell’acqua la carta che li unisce allo strato sottostante ( fig.06).

Nei listelli superiori (con i fori passanti) posiamo dei piolini ( io uso gli stuzzicadenti) sporgenti sotto 2 mm. mentre sopra vanno tagliati a filo ( fig.07).

Eseguiamo le stesse operazioni per tutti gli altri strati fino ad avere il nostro oggetto smontato , si inseriscono i piolini a tutti gli elementi (da un solo lato) , si monta il tutto a secco eliminando eventuali imperfezioni(fig.08).

Alla fine dopo aver verniciato il tutto , il nostro oggetto è pronto ad essere inserito e montato all’interno della bottiglia ( fig. 09).

Nel montaggio dell’oggetto all’interno della bottiglia si posiziona prima lo strato inferiore e poi quello superiore , i piolini degli elementi superiori andranno a infilarsi nei fori sottostanti (prima gli inseriamo un po’ di colla) garantendo l’unione. Per finire,numerate innanzitutto tutti gli elementi e poi curate tantissimo i punti di unione,levigandoli per bene da renderli docili all’inserimento ,senza intoppi , sarà come avere una terza mano all’interno della bottiglia.


 Stampa   
 Tecniche e curiosità costruttive Riduci

La creatività in Bottiglia

Da sempre il modellismo è considerato l'hobby per eccellenza, da sempre il realizzare un modellino all'interno di una bottiglia è considerato tra le cose più difficili da fare. Dalla sfida con l'impossibile, alla voglia di stupire l'hobbysta trae soddisfazione, dall'affinamento della manualità e dalla aumentata razionalità e fantasia trae benessere fisico. Ma l'intima soddisfazione che più lo appaga è sapere che il vetro proteggerà il suo lavoro e lo conserverà per i posteri dei secoli futuri, unitamente al suo nome e ad altri ricordi da lui inseriti, realizzando così il sogno dell'uomo  " Sopravvivere a se stesso ! ".

Tecnica costruttiva. La tecnica costruttiva si diversifica sostanzialmente in due varianti; La "vecchia" tecnica prevede che il modellino si componga di un unico pezzo che si "dilata" una volta inserito nel contenitore tirando fili, o usando altri artifizi. La "nuova" tecnica prevede l'utilizzo e assemblaggio all'interno del contenitore di più pezzi, è evidente che le difficoltà aumentano con l'aumentare del numero, ma anche la conformazione del contenitore è determinante a questo proposito. Il risultato finale comunque è legato alla capacità tecnica e manuale dell'hobbysta, ma sopratutto alla sua esperienza, sensibilità ed estro artistico.

L’ attrezzatura di un costruttore di navi in bottiglia è la classica di ogni modellista: seghetto, cutter, limette, pinzette, trapani, punte varie,ecc. Però il modellista in bottiglia possiede anche altra attrezzatura, quella per inserire il modellino in bottiglia. Questa attrezzatura, generalmente, è auto-costruita. Pinze telescopiche, ferri sagomati ad arte e strumenti per il taglio e il posizionamento creati per poter operare anche in situazioni particolari. Non esiste una regola, ogni modellista si crea il proprio “attrezzo” in base alle esigenze del momento. Tutto dipende dal modello e dalla bottiglia scelti. Tutto dipende dall’ inventiva e dalla fantasia del modellista, questa particolarità rende il “Modellista in Bottiglia” UNICO nel suo genere.


 Stampa   
 Attrezzi Riduci

 Stampa   
Copyright (c) 2008   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation